IL NOSTRO CUSTOMER SERVICE È ATTIVO DAL LUNEDÌ AL VENERDI DALLE 9 ALLE 13

La sicurezza di un intermediario

Vendi e acquista in tutta sicurezza con la garanzia dell’intermediazione di VendereQuadri Shop.

Vuoi saperne di più?

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle gallerie, gli artisti e sulle nuove opere in vendita.

Boxer

Artista: Bonanni Tiziano

Artist rating: 176

Dimensioni: 60x80 cm

Tecnica: Olio su tela grezza

Certificato di autenticità: Si

Cod. Opera: TBON002

24.640,00 €

Disponibilità: Disponibile

O

Chiedi informazioni ad un esperto

Spedizioni

La transazione avviene nella massima sicurezza del venditore e dell'acquirente, siamo noi a farci carico della conformità (provenienza, autenticità, stato di conservazione) dell'opera e ad occuparci della spedizione.

Descrizione

Dettagli

Artista e insegnante, svolge la propria attività di pittore, scultore, grafico e designer in libera professione. Fra gli esponenti più rappresentativi dell’ arte italiana, è ritenuto uno dei principali maestri toscani contemporanei per i suoi percorsi poliedrici e trasversali in molti campi del sapere allo scopo di un dialogo autentico fra natura umana e universo che la contiene e la nutre, fra filosofia umanistica e postmodernismo, fra genio umano e intelligenza artificiale. Nel 1984 consegue il Diploma di Maestro d’Arte all’ Istituto Statale d’ Arte di Firenze dove, nel 1986, nuovamente si diploma al corso biennale di Perfezionamento nella sezione di Pittura; giovanissimo studente alterna il suo percorso di formazione artistica con la frequentazione degli studi dei principali maestri toscani, architetti e artisti del secondo dopoguerra come Cecco Ceccherini, Silvio Loffredo, Piero Tredici, Mario Calderai, Pier Niccolò Berardi, Pietro Annigoni. Nel 1990 si diploma all’ Accademia di Belle Arti di Firenze e si dedica all’ insegnamento privato con occasionali esperienze lavorative nel design di complementi d’arredo, ceramica, tessuti stampati per l’ abbigliamento, accessori moda e gioielleria d’autore per alcuni noti brand italiani fra i quali Richard Ginori e Roberto Cavalli. Nel 1992 Rita Levi Montalcini premia una sua opera in occasione di un’ evento espositivo a fini benefici presso Villa La Petraia di Firenze . Nel 1997 è fondatore di Rossotiziano Scuola d’ Arte a Scandicci, Firenze, che attualmente dirige nel suo ruolo di presidente; Il magazine International Artists gli dedica un ampio servizio sul suo lavoro d’ artista e insegnante nella sezione Master Painter of the World, Italy Showcase. Nel 2014 intraprende nuovamente gli studi e consegue Laurea di II liv. al Biennio Specialistico in Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi, Corso di Pittura, all’ Accademia di Belle Arti di Firenze. Atleta, ex campione d’ Italia di judo, membro dell’ Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’ Italia, ha tratto ispirazione dalle discipline marziali fondendole con le proprie radici umanistiche per il raggiungimento della qualità in ogni attività della vita e dell’ arte come principio d’ eccellenza. il rapporto fra arte e judo è un dialogo sempre presente nella ricerca artistica che appare sottoforma di aspetti concettuali che vengono traslati nella materia pittorica o, talvolta, usati come isolate affermazioni di pensiero. Il forte legame con Firenze si riflette da sempre nel suo stile d’ artista e nella vita privata per il suo coinvolgimento nelle tradizioni storiche della sua città; è stato calciante di parte bianca per il quartiere di S. Spirito nel gioco del calcio in livrea dal 1985 al 1989.
Bio dell'artista

Artista e insegnante, svolge la propria attività di pittore, scultore, grafico e designer in libera professione. Fra gli esponenti più rappresentativi dell’ arte italiana, è ritenuto uno dei principali maestri toscani contemporanei per i suoi percorsi poliedrici e trasversali in molti campi del sapere allo scopo di un dialogo  autentico fra natura umana e universo che la contiene e la nutre, fra filosofia umanistica e postmodernismo, fra genio umano e intelligenza artificiale. Nel 1984 consegue il Diploma di Maestro d’Arte all’ Istituto Statale d’ Arte di Firenze dove, nel 1986, nuovamente si diploma al corso biennale di Perfezionamento nella sezione di Pittura; giovanissimo studente alterna il suo percorso di formazione artistica con la frequentazione degli studi dei principali maestri toscani, architetti e artisti del secondo dopoguerra come Cecco Ceccherini, Silvio Loffredo, Piero Tredici, Mario Calderai, Pier Niccolò Berardi, Pietro Annigoni. Nel 1990 si diploma all’ Accademia di Belle Arti di Firenze e si dedica all’ insegnamento privato con occasionali esperienze lavorative nel design di complementi d’arredo, ceramica, tessuti stampati per l’ abbigliamento, accessori moda e gioielleria d’autore per alcuni noti brand italiani fra i quali Richard Ginori e Roberto Cavalli. Nel 1992 Rita Levi Montalcini premia una sua opera in occasione di un’ evento espositivo a fini benefici presso Villa La Petraia di Firenze .Nel 1997 è fondatore di Rossotiziano Scuola d’ Arte a Scandicci, Firenze, che attualmente dirige nel suo ruolo di presidente; Il magazine International Artists gli dedica un ampio servizio sul suo lavoro d’ artista e insegnante nella sezione  Master Painter of the World, Italy Showcase.Nel 2014 intraprende nuovamente gli studi e consegue Laurea di II liv. al Biennio Specialistico in Arti Visive e Nuovi Linguaggi Espressivi, Corso di Pittura, all’ Accademia di Belle Arti di Firenze. Atleta, ex campione d’ Italia di judo, membro dell’ Associazione Nazionale Atleti Olimpici e Azzurri d’ Italia, ha tratto ispirazione dalle discipline marziali fondendole con le proprie radici umanistiche per il raggiungimento della qualità in ogni attività della vita e dell’ arte come principio d’ eccellenza. il rapporto fra arte e judo è un dialogo sempre presente  nella ricerca artistica che appare sottoforma di aspetti concettuali che vengono traslati nella materia pittorica o, talvolta, usati come isolate affermazioni di pensiero. Il forte legame con Firenze si riflette da sempre nel suo stile d’ artista e nella vita privata per il suo coinvolgimento nelle tradizioni storiche della sua città; è stato calciante di parte bianca per il quartiere di S. Spirito nel gioco del calcio in livrea dal 1985 al 1989.

ALTRE OPERE DI Bonanni Tiziano >