IL NOSTRO CUSTOMER SERVICE È ATTIVO DAL LUNEDÌ AL VENERDI DALLE 9 ALLE 13

La sicurezza di un intermediario

Vendi e acquista in tutta sicurezza con la garanzia dell’intermediazione di VendereQuadri Shop.

Vuoi saperne di più?

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle gallerie, gli artisti e sulle nuove opere in vendita.

Contrappossizione

Artista: Roberto Denti

Artist rating: 15

Dimensioni: 31x31x34 cm

Tecnica: Scultura in polistirolo con basamento in legno

Certificato di autenticità: Si

Cod. Opera: RDEN009

2.500,00 €

Disponibilità: Disponibile

SCULTURE DELLA SERIE STRUTTURE CATEGORIALI 2014/2017 queste sculture riprendono i miei concetti artistici degli anni ‘70 e ‘80, raccontano il rapporto uomo-donna e uomo-natura e sono reinterpretati dal punto di vista dell’ARTE QUANTISTICA.
Da la fotografia e l’arte sostanziale 1977 : scrivevo a proposito dell’arte fotografica: «… è senz’altro vero che rivoluzionando la tecnica espressiva e di conseguenza l’estetica fotografica si dà un impulso notevole a un’arte diversa (come del resto è già accaduto in un particolare filone delle arti plastiche e pittoriche mediante l’astrattismo), ma non sufficiente per potersi definire compiutamente innovativa. E’ un concetto di sostanza e non di forma: si tratta di liberare la fotografia e l’arte dalle briglie dei critici e del pensiero comune finalizzato al denaro, per proiettarla verso nuovi confini, verso nuove concezioni del mondo, della vita, del vivere i rapporti sociali. L’artista deve esprimere il suo modo di vedere la realtà, i suoi sentimenti, i suoi stati d’animo, le sue utopie; in una parola l’artista deve diffondere l’idea di un mondo migliore. Da qui il concetto di fotografia ed arte sostanziale.»
Strutture categoriali 1981
Sono quelle strutture mentali per le quali la nostra percezione del mondo è suddivisa per categorie le une separate dalle altre e ciò impedisce di avere una visione complessiva della realtà. E’ la concezione newtoniana del mondo, formato di particelle le une separate dalle altre, ciascuna in uno spazio assoluto e in un tempo assoluto, dove i rapporti sono solo di forza e non di cooperazione.
O

Chiedi informazioni ad un esperto

Spedizioni

La transazione avviene nella massima sicurezza del venditore e dell'acquirente, siamo noi a farci carico della conformità (provenienza, autenticità, stato di conservazione) dell'opera e ad occuparci della spedizione.

Descrizione

Dettagli

Accademico Benemerito Honoris Causa, artista, designer, curatore di mostre e convegni, autore, regista, scenografo e relatore in università italiane e a Suzhou, Cina. I suoi lavori si possono suddividere in due grandi periodi: quello degli anni ’70 e ’80 in cui ha fondato nel 1977 la Fotografia Sostanziale e dove è stato insignito di vari premi, tra cui il Premio Biennale d’Arte Città Della Spezia negli anni 1981 e 1983, il Premio Rullino d’Oro nel 1982, Premio Fotografia e Cultura nel 1985, al quale ha fatto seguito la nomina ad Accademico honoris Causa. Il secondo periodo è quello degli anni duemila dove ha ripreso i concetti di arte sociale per il cambiamento della sua “Arte Sostanziale” del 1977, portandoli ad una nuova dimensione spazio-temporale-probabilistica di multi realtà, realizzando filmati, fotografie, quadri e sculture che lo hanno hanno portato a formulare e definire nel 2008 l’ARTE QUANTISTICA, il cui Manifesto, datato aprile 2008, è incollato dietro al suo quadro dal titolo “Se Giovanni Verga tornasse a Milano in Piazza Duomo troverebbe la molteplicità degli spazi della comunicazione”, opera attualmente in esposizione permanente presso la Pinacoteca del Museo Immaginario Verghiano a Vizzini, Provincia di Catania. Nel 2010 ha fondato QAGI, Quantum Art Group Italy, divenuto nel 2011 International e selezionato da “Italia degli Innovatori –Presidenza del Consiglio dei Ministri” come eccellenza italiana nel campo dell’arte, scienza e comunicazione. Ha esposto a Milano in varie gallerie e più volte alla Palazzina Liberty, Venezia, Roma, Bolzano, Pavia, Cesenatico, Piacenza, Bormio, Ferrara, Gallarate, Padova, nel Salento, Spoleto, Palermo e all’estero in Croazia, Bruxelles, Barcellona, Parigi. In Cina ha esposto a Pechino nel 2010 e nel 2011, Suzhou nel 2011, Shanghai e Suzhou nel 2012, Shanghai nel 2014, 2015 e a Xi AN nel 2017; ha esposto in Russia a Mosca e San Pietroburgo nel 2016 e 2017, ha anche preso parte alla 7^ Biennale di Mosca. Nel 2017 ha fondato MAQ-Movimento Arte Quantistica, naturale evoluzione di QAGI Le sue opere sono in esposizione permanente presso il Museo Diocesano di Capua, il Museo Verghiano di Vizzini (CT), la Marina Militare di La Spezia e di Milano, il Comune di Rovescala (PV), L’Archivio Vinile, Padova, l’Archivio Internazionale di Mail Art, Università del Melo, Gallarate-Varese, TG-DRAGON Museum, Suzhou Tian Gong, Cina.

ALTRE OPERE DI Roberto Denti >