IL NOSTRO CUSTOMER SERVICE È ATTIVO DAL LUNEDÌ AL VENERDI DALLE 9 ALLE 13

Vincenzo Comunale

Artist Rating: 11

Comunale Vincenzo

Categoria (Artista, Collezionista o Gallerista): Artista

Stile: Personale

Città: Napoli

Facebook: visita

Linkedin: visita

Via: Nuovo Tempio, 101

La sicurezza di un intermediario

Vendi e acquista in tutta sicurezza con la garanzia dell’intermediazione di VendereQuadri Shop.

Vuoi saperne di più?

Newsletter

Rimani sempre aggiornato sulle gallerie, gli artisti e sulle nuove opere in vendita.

Biografia

Ho 54 anni  dipingo dall'età di 10 anni..Ho esposto :

Prima Biennale di Palermo

Biennale della Creatività

ARTEXPO New York

Thiller Parigi

Museo Sciortino Monreale Palermo

Galleria AMART Bruxelles

Arte Padova

Galleria Beltrani Cremona

Palazzo Dei Normanni Monreale Palermo

Immagine Spazio Arte Lecce

Vip Art Shopping Zone

Premio Internazionale Le Louvre

Gran Premio Bruxelles sede del Parlamento Europeo

                                                       Recensito Dal Prof. Vittorio Sgarbi

Testimoniare. Questa è l'esigenza Più impellente che avverto nei dipinti di Vincenzo Comunale, che potrebbero essere considerati, da questo punto di vista degli exvoto di se stessi. Testimoniare, non il mondo, non la natura, non le cose degli uomini, come tutti potrebbero vedere," ....."ma piuttosto la singolarità di ciascuno, a partire dalla sua ovviamente, il modo in  cui la natura e le cose degli uomini pervengono all'animo e vengono da esso rielaborate per creare un mondo nuovo quello dell'espressione creativ,.dove tutto non vale per quello che era o dovrebbe essere, ma per quello che è diventato, formule grafiche che sono il corrispettivo di sensazioni istintive,emozioni primitive nella loro immediatezza, ma generose come solo nell'infanzia le possiami avvertire,quando ancora le esperienze dela vita non ci hanno fatto dimenticare il sapore secco e inebriante dello stupore. Se c'è un artista  a cui l'etichettà di Impressionistas calzerebbe a pennello questo è proprio Comunale, in senso letterale, naturalmente non tecnico, perchè il rimando al grande precedente storico nell'autodidatta Vincenzo Comunale, è solo in superfice, forse perfino involontario, in ogni caso non decisivo. Sarebbe facile evocare Pisarro e Ssley, anche nobile, ma non servirebbe a niente:Comunale rivendica il diritto a non sapere , a preservare gelosamente l'incontaminatezza del proprio giardino. Poco gli interessa quello che hanno fatto prima di lui, nè quello che fanno gli altri.L'attenzione viene tutta rivolta a se stesso e non per superbia, ma nella serena consapevolezza che ogni atto creativo, da quello del grande intellettuale a quello del poeta bifolco, è comunque un atto di narcisismo un rivolgersi agli altri ponendosi al centro dell'Universo.Bisogna però avere qualcosa da dire, quando si ha la presunzione di parlare agli altri ponendosi nel mezzo del tutto. Comunale c'è l' ha: il mondo è diverso da noi , che con esso possiamo instaurarare solo relazioni precarie, spesso e volentiri ingannevoli,il momento in cui più di  ogni altro ci sfugge è  quando  crediamo di averlo in mano. Ci è dunque negata la conoscenza della ragione el mondo? No, possiamo comunquue intuirla, attraverso l'impressione che il mondo ci suscita, nel flusso vitale che si stabilisce tra uomo e natura quando l' avvertiamo. L'arte diventa la testimonianza che  quel flusso è avvenuto,lasciando memoria dell'impronta che esso ha lòasciato nella sabbia dell' anima.E da quell'impronta è possibile ricavare anche una riflessione lirica, un concetto figurato che viene chiarito anche per verba, come capita in alcune opere "filosofiche" di Comunale simili a quelle con motto -Et in Arcadoia Ego- Tempus fugit....che facevano suoi illustri predecessori, conterranei compresi. In fondo il bergsonianismo malgrè soi di Comunale lo fa pervenire a visioni non lontane da quelli di altri, mentalmente più attrezzati di lui, da noi considerati maestri del pensiero. Comunale le traduce nel linguaggio anche visuale dei proverbi popolari,delle massime che si appellano ad una saggezza spicciola e tradizionale, non dimostrabile scentificamente, ma neanche negabili con certezza assoluta, avvinta al mistero sempre fascinoso della semplicità bambina.un luogo non comune, semmai Comunale.

                                                                                                                      Vittorio Sgarbi

                                                                  

Tutte le opere di Vincenzo Comunale

Il Vento

Il Vento

Comunale Vincenzo

60 CMx80 CM cm

1.260€

DETTAGLI >

All'Alba

All'Alba

Comunale Vincenzo

50 CMx70 CM cm

1.080€

DETTAGLI >

i boschi

i boschi

Comunale Vincenzo

80 CMx60 CM cm

1.260€

DETTAGLI >

IL Vascello

IL Vascello

Comunale Vincenzo

70 CMx50 CM cm

1.080€

DETTAGLI >

Ciao  Amore

Ciao Amore

Comunale Vincenzo

50 CMx70 CM cm

1.080€

DETTAGLI >

IL lIBRO

IL lIBRO

Comunale Vincenzo

30 CMx50CM cm

720€

DETTAGLI >

Pensieri

Pensieri

Comunale Vincenzo

60 cm x80 cm cm

1.260€

DETTAGLI >

La Sera

La Sera

Comunale Vincenzo

60 cmx80 cm cm

1.260€

DETTAGLI >

LE CASCATE

LE CASCATE

Comunale Vincenzo

50 CMx70 CM cm

1.080€

DETTAGLI >